9 ​Sorprendenti errori (+1) che ​stai commettendo (senza saperlo) e che invecchiano e sciupano seriamente la pelle del tuo viso


In quest'articolo troverai i nove (+1) errori più sorprendenti che stai commettendo e che non aiutano il benessere della pelle del viso. Sorprendenti perché inaspettati: per ognuno di questi ci saranno persone che senza ombra di dubbio esclameranno "chi l'avrebbe mai detto!"

...Se adesso ti stai chiedendo cos'è il +1 lo scoprirai presto! 🙂


Errore n. 1

Agire troppo tardi e non fare prevenzione

Sembra banale vero? Eppure posso assicurarti che è uno è degli errori che riscontro più frequentemente: un falso mito veramente molto comune e purtroppo difficile da sradicare.

Una grande percentuale di donne ritiene che:

  • a venticinque o trenta anni si è troppo giovani per iniziare ad usare dei cosmetici preventivi o per usare un contorno occhi
  • che iniziando troppo presto "la pelle si abituerà" e avrà bisogno di cosmetici sempre più potenti per non dare segni di invecchiamento
  • che ci si debba preoccupare di una routine e di cosa spalmiamo sulla pelle soltanto arrivate intorno ai 40 anni

Tutte queste non sono altro che errate convinzioni che ritardano moltissimo l'inizio di una routine viso adeguata con tutte le conseguenze che questa mancata auto-cura comporta. La totale assenza di una routine cosmetica fa invecchiare la pelle molto più velocemente perché non la protegge e non l’aiuta in nessun modo a mantenere le sue funzioni, continuamente aggredite e disturbate da fattori ambientali, smog, cattive abitudini (anche alimentari), troppe esposizioni solari, uso di prodotti inadeguati alla propria pelle...e molto altro ancora.

Raccogli oggi quello che hai seminato ieri

La cura della pelle è un processo cumulativo. Non si trasforma dall’oggi al domani, ma da miglioramenti nel corso dei mesi e degli anni, con tante buone azioni cosmetiche ripetute nel tempo e con costanza.

L’errore che non devi assolutamente commettere è quello di sottovalutare quanto sia più efficace ed importante agire in prevenzione piuttosto che aspettare che si manifestino i segni del tempo, che a quel punto, non si cancellano più.

Molte donne iniziano a curare seriamente la loro pelle soltanto quando sono molto visibili i primi segni d’invecchiamento. Ecco che scattano le corse folli all’acquisto di creme inutilmente costose con ingredienti pregiati e ricercati che possano riavvolgere in un attimo il nastro del tempo. 

Abbiamo visto che la cura della pelle è un processo cumulativo: se non hai coltivato il tuo terreno nel corso degli anni sarà più difficile raccogliere buoni frutti (avere risultati, specialmente su certi inestetismi come ad esempio le macchie). 

Tuttavia, non è impossibile.

Non è mai troppo tardi per iniziare una beauty routine: ovvero una cura giornaliera da fare mattina e sera con più passaggi e più prodotti (ognuno con un uso specifico).


Quindi, a qualsiasi categoria o scuola di pensiero tu appartenga, inizia subito ad accogliere la tua beauty routine viso come parte integrante delle tue giornate e ne otterrai un beneficio enorme in quanto a splendore, luminosità e freschezza della pelle!



Errore n. 2

Scegliere partendo dal prodotto e non dalla propria esigenza

Un errore molto frequente è quello di acquistare istintivamente un prodotto perché si è stati tentati dalla pubblicità, da qualcuno che ce lo ha consigliato, perché lo abbiamo visto o ne abbiamo sentito parlare bene...e quindi siamo tentati di provarlo pensando che se è stato così d'aiuto a qualcuno che ci è vicino anche per noi potrebbe andare bene. 

Anche in questo caso siamo di fronte ad un falso mito: non esistono cosmetici universalmente efficaci. Ogni pelle è unica, un vero e proprio mondo a sé e quindi si comporta diversamente con ogni prodotto che applichiamo sopra.

Acquistare un kit di cosmetici innovativi e dalle formule green e rivoluzionarie che ci viene proposto come occasione irripetibile in un pacchetto convenienza non solo può rappresentare uno spreco di soldi, ma può anche danneggiare seriamente la pelle perché una manca una valutazione preventiva:

  • Questo prodotto è adatto a me?
  • Posso combinarlo con quello che già utilizzo senza fare danni?
  • I prodotti che andrò a mescolare possono dare interazioni tra loro?

Se non si vuole rischiare di rovinarsi la pelle non bisogna mai dare per scontato che ciò che funziona sugli altri possa andare bene anche su di noi. Ciò che conta è solo ed esclusivamente la tua esigenza. 

L'età è solo un numero

Qui apro una parentesi: a parità di età possono esserci esigenze anche molto differenti tra loro quindi: Una quarantenne con pelle grassa ed impura ed una quarantenne con pelle secca e disidratata hanno bisogno di due routine cosmetiche differenti, a prescindere dalla loro età. Se entrambe usassero, ad esempio la solita crema viso antiage ad effetto lifting consigliata per donne di 40 anni, potrebbero trovarsi in questa situazione: la 40enne con pelle secca potrebbe trovarsi magnificamente mentre la quarantenne con pelle impura potrebbe avere un aggravamento importante delle impurità perché la crema è troppo grassa, ricca o non specifica per il suo problema

Se per caso stavi pensando che la tua amica che ti consiglia i prodotti è una tua coetanea ed avete "più o meno" le solite esigenze di pelle, stavi commettendo un errore


Per non sciupare seriamente la pelle è importantissimo che ogni persona si interroghi ed abbia ben chiare prima di tutto le proprie esigenze, ma sappia anche con esattezza qual è il proprio tipo di pelle o perlomeno le caratteristiche che la identificano. Poi, in seconda battuta, si può pensare al prodotto. 

Usando questo schema mentale si evitano gli acquisti inutili e sopratutto si evitano prodotti che sulla propria pelle potrebbero essere addirittura controproducenti. 




Errore n. 3

Usare troppi prodotti abbinati in modo casuale

Nel panorama cosmetico di oggi le aziende fanno a gara a proporre l’ultimo ritrovato.

Parlano di cosmeceutico ovvero un "cosmetico curativo”, inseriscono nelle creme attivi potenti e molecole minuscole che sono capaci di arrivare fino al dna delle cellule e modificarle.  Fa tendenza esclamare “ci ho messo dentro 88 tipi diversi di peptidi, 48 liposomi da frutti esotici, 25 attivi presi in Antartide e 69 alghe dell’indonesia pescate ad occhi chiusi”.

La cosa triste ma in che pochi dicono, purtroppo, è che basta una combinazione sbagliata di ingredienti e prodotti stratificati in modo errato per far andare la pelle in corto circuito.

Anche i prodotti migliori e più costosi non ti mettono al riparo da rischi, anzi ti si possono ritorcere contro se sbagli ad utilizzarli o se ne usi troppi tutti assieme. Dato che gli ingredienti usati oggi nei cosmetici sono più attivi ed efficaci che mai, possono facilmente irritare se abusati o utilizzati in combinazioni non adatte al tuo tipo di pelle.

Credimi, incorrere in combinazioni errate è molto più facile di quanto pensi.

Basta osservare la lunghissima lista ingredienti di certi cosmetici, che somiglia tanto ad una lista della spesa, per capire che c’è qualcosa che non va. Non importa che tu sappia cosa sono, per fare una prima valutazione ti basta dare un'occhiata a quanti sono.

Una crema con una lista ingredienti che sembra la pagina di un elenco telefonico contiene un carico extra di attivi e sostanze che vanno sapute abbinare altrimenti è molto facile creare il corto circuito di cui ti parlavo prima e non avere l’effetto sperato dalla propria routine.


La pelle reagisce sempre male al troppo. Tante azioni che sarebbero positive per la pelle come ad esempio l’esfoliazione, se abusate o fatte con combinazioni errate di cosmetici possono causare arrossamenti, irritazioni, secchezza e sfoghi col risultato che , pur credendo di fare bene e con le migliori intenzioni, si danneggia la pelle. Per non sciupare la pelle del viso è quindi importante farsi consigliare da un esperto o un professionista che ti aiuti a creare combinazioni adeguate.




Errore n. 4

Sbagliare l'ordine di applicazione dei prodotti

Oltre alla combinazione giusta dei prodotti per le proprie esigenze di pelle è importantissimo anche l'ordine di applicazione dei prodotti. 

Il siero quando si applica? l'olio? e la maschera viso dopo la detersione o dopo il siero? 

In una beauty routine sono tanti gli step da tenere presenti e se non si rispetta un giusto ordine si finisce col rendere inutili se non addirittura dannosi certi cosmetici che potrebbero invece rivelarsi una risorsa se opportunamente combinati con gli altri della routine ed inseriti al momento giusto.

Questo errore è uno dei più importanti e anche più frequenti che le donne compiono, in totale buona fede. Ed al tempo stesso è un errore al quale non si pensa mai. 

Sbagliare l’ordine di applicazione dei prodotti  cosmetici è un errore che porta, indirettamente ad accelerare l’invecchiamento della pelle perché rende vano l’assorbimento dei principi attivi e rende vani tutti i benefici dell’applicazione dei cosmetici.


Per applicare i prodotti per la cura del viso bisogna seguire un ordine ben preciso: si parte sempre dalle consistenze più liquide e leggere per poi proseguire con quelle più dense e pesanti. Questo permette di assorbire correttamente ed in modo efficace tutti i cosmetici che si utilizzano. Sbagliare l’ordine di applicazione rende vana la routine e senza routine efficace la pelle invecchia più velocemente e con maggiori inestetismi.


Inoltre questo errore è strettamente correlato al famigerato +1 di cui ti parlerò tra poco. Ancora un po' di pazienza! 🙂



Errore n. 5

Mangiare troppi zuccheri: la Sugar Face

Le connessioni che sono alla base della nostra salute mi hanno sempre affascinata: intestino come secondo cervello, pelle come riflesso dell’intestino. Salute e bellezza della pelle sono legate a doppio filo a ciò che mangiamo ogni giorno.

Zucchero e pelle non sono amici.  Un abuso di zuccheri, dolci confezionati , bevande gassate, biscotti ed in generale di cibi ad alto indice glicemico come le farine raffinate contribuisce ad un invecchiamento precoce, alla perdita di tono ed elasticità della pelle ed alla formazione di impurità, brufoli ed infiammazione.

I dermatologi britannici la chiamano Sugar Face. La “faccia da zucchero” identifica delle caratteristiche ben precise che raccontano che ne mangi troppo:  

  • pelle molto invecchiata
  • aspetto grigiastro
  • brufoli ed impurità

Se commetti l’errore di assumere troppi zuccheri con l’alimentazione, ecco cosa dovresti sapere sul perché questa abitudine contribuisce ad invecchiare la tua pelle.

Lo zucchero ed in generale l'abuso di carboidrati contribuisce ad accelerare il processo fisiologico di riduzione del collagene, che è come il cemento per le mattonelle.

Senza quel cemento meraviglioso la nostra pelle non sarebbe soda e tonica.

Lo zucchero inoltre innesca la produzione di insulina che a sua volta porta a una maggiore produzione di olio e di conseguenza infiammazione della pelle e sfoghi. 

Quando ingerisci zucchero o cibi ad alto indice glicemico come la pasta bianca e le farine raffinate i livelli di insulina aumentano. L'insulina attiva gli ormoni androgeni come il testosterone, fa crescere le cellule più velocemente e aumenta la produzione di sebo, ma lascia la pelle profondamente disidratata e priva di acqua nei suoi strati più profondi.


Abusare dello zucchero ed in generale di carboidrati è un errore che senza saperlo commettiamo quotidianamente a danno della nostra pelle. Non possiamo scollegare il benessere della nostra pelle da ciò che mangiamo. I cosmetici ed una buona beauty routine possono fare veramente la differenza, ma non daranno mai il massimo se non sono accompagnati anche da una alimentazione sana priva quanto più possibile di cibo industriale, confezionato e raffinato. 


Inizia a porre attenzione alla tabella nutrizionale posta sulle confezioni del cibo. Ad esempio un semplice vasetto di yogurt alla frutta da 100 gr può contenere fino a 4 bustine di zucchero (20 grammi di zucchero su 100 grammi di prodotto). E allora che si fa? Semplice. Si compra lo yogurt al naturale e si aggiunge all'interno un po' di frutta frullata, a pezzi o della frutta secca. 


Se tendi ad abusare di zuccheri e carboidrati e cedi facilmente al cibo spazzatura ti consiglio di farti preparare un piano alimentare da un nutrizionista che saprà indicarti un regime bilanciato e più salutare. Sarà il primo mattone che avrai messo non solo per la tua salute, ma anche per la bellezza della tua pelle 🙂




Ti piace quello che stai leggendo?
Che ne dici di condividerlo con altre persone?

Ti basta un piccolo Click 😉



Errore n. 6

Attenzione alle Tre C: Cloro, Calcare e Calore

Le tre C che spingono l’acceleratore sull’ invecchiamento della pelle sono:

  • il Calcare
  • il Calore
  • il Cloro

Calcare e Pelle

Il calcare è un deposito solido dei sali disciolti in acqua. Se non abbiamo in casa un addolcitore lo vediamo depositarsi sui rubinetti, nel box doccia, nel lavandino di cucina. Quello stesso identico calcare si deposita sul viso quando ci laviamo, mattina e sera. 

Quando il calcare deposita un velo sulla pelle la rende opaca, spenta, grigia, disidratata in profondità. Alla lunga, questa azione ripetuta tutti i giorni sciupa la pelle del viso e contribuisce a farla invecchiare più velocemente.  

Per ovviare a questo inconveniente ed evitare che il calcare rimanga a contatto con la pelle è sufficiente usare un tonico che aiuterà ad eliminare ogni residuo rimasto sul viso dopo la detersione e farà guadagnare in modo istantaneo una pelle fresca, luminosa e rivitalizzata.

Calore e Pelle

La doccia calda è un piacere della vita. Sopratutto in inverno, dopo una giornata fredda, l'idea di rilassarsi con una bella doccia bollente ci sembra molto allettante.

Tuttavia l'acqua a temperature elevate non è benefica per la pelle e peggiora tutte le situazioni in cui la barriera cutanea è già compromessa come nel caso di dermatiti, acne, psoriasi, rosacea, eczemi. 

Anche chi ha la pelle secca deve fare particolare attenzione alla temperatura perché ha già una carenza dei grassi sani necessari nello strato superiore della pelle che sono essenziali per il suo funzionamento. L'acqua calda elimina ulteriormente questa barriera protettiva responsabile del mantenimento dell'idratazione e della protezione della pelle da batteri e sostanze irritanti. 

Questo vale non solo per la pelle del corpo, ma anche per quella del viso che richiede una temperatura corretta dell'acqua. Non fredda e nemmeno calda. Leggermente tiepida o a temperatura ambiente è la giusta via di mezzo.

Cloro e Pelle

Il cloro è efficacissimo per disinfettare l’acqua delle piscine: elimina batteri, germi e virus che possono causare infezioni e malattie ed impedisce la crescita delle alghe. Tuttavia può essere molto dannoso ed irritante per la pelle.

Il cloro ed i suoi sottoprodotti possono causare pelle secca e disidratata: gli oli naturalmente presenti nella pelle vengono letteralmente spazzati via e questa aggressione importante al film idrolipidico genera desquamazione, prurito, irritazione ed arrossamenti che talvolta possono sfociare anche in dermatiti ed eritemi. 

Per proteggere la pelle e rimediare velocemente ai danni da cloro è importantissimo, dopo il bagno in una piscina che lo contiene, fare una doccia accurata con acqua non calda per togliere tutti i residui e possibilmente usare un prodotto a base oleosa (olio lavante) anche sul viso. 

L’olio lavante eviterà una ulteriore disidratazione della pelle proteggendola. Dopo la detersione è importante applicare subito un tonico che aiuterà la pelle a ristabilire un giusto ph ed inizierà una prima idratazione. Importantissimo un siero idratante ed a seguire, specialmente in inverno, una crema protettiva.

Se frequenti le piscine, non dimenticare mai di fare questa routine sul viso: la pelle, dopo il bagno, è veramente fragile ed esposta ed ha bisogno di essere coccolata ed aiutata il prima possibile.



Ho soprannominato Cloro Calcare e Calore come "Le Tre C" alle quali è bene prestare attenzione se non si vuole evitare di danneggiare la pelle del viso. 


Attenzione alla temperatura dell'acqua, attenzione a non lasciare a lungo sul viso l'acqua ricca di calcare e in caso di frequentazione di piscine dedica attenzioni particolari alla cura della tua pelle! 


Correggendo in modo piuttosto semplice alcune cattive abitudini si ottengono già miglioramenti visibili in quanto a splendore e benessere della pelle del viso. 




Errore n. 7

Detergere il viso in modo scorretto

Come abbiamo visto prima, la cura della pelle è un processo cumulativo fatto di tante azioni ripetute nel tempo.

Tuttavia esiste uno step, quello detersione, che fatto nel modo corretto, può dare una gratificazione immediata già in poco tempo. La detersione getta le fondamenta per una bella pelle e per far funzionare al meglio tutto ciò che userai in seguito nella tua routine.

Evita inoltre l'invecchiamento precoce della pelle: tutte le impurità e le particelle inquinanti che si accumulano sul viso durante il giorno contengono radicali liberi che sono nocivi per la bellezza della pelle: degradano il collagene e l’elastina (che servono a rendere la pelle soda e rimpolpata) e mettono l’acceleratore sulla comparsa delle rughe.

Rimuovere queste impurità regala alla pelle un aspetto subito più fresco e luminoso, la aiuta ad aumentare l’idratazione e ad assorbire molto meglio tutti i cosmetici che applicherai in seguito.

Tuttavia è bene tenere presente che sciacquare velocemente il viso con sola acqua e strofinare con l’asciugamano NON significa detersione.

L’acqua, da sola, non è sufficiente per una corretta ed adeguata detersione del viso. Quindi sì a mousse, latte e gel detergenti ma adeguati al proprio tipo di pelle e soprattutto con ingredienti delicati e preferibilmente di origine biologica.

Ecco gli errori che dovresti evitare:

  • Lavare il viso con detergenti non specifici tipo il bagnoschiuma o il sapone liquido per le mani
  • Evita saponette e saponi solidi, inadatti alla detersione del viso
  • Lavare il viso con rimedi naturali come aceto o bicarbonato: possono risultare altamente irritanti.
  • Usare acqua calda o acqua fredda: La temperatura ottimale dell’acqua è tiepida perché non crea né irritazione né secchezza.  
  • Strofinare il viso con l’asciugamano: dovresti tamponare con delicatezza.  Sfregamenti troppo energici danneggiano l’integrità della cute e la impoveriscono, con il risultato che , nel tempo, la tua pelle apparirà meno elastica e più stanca.
  • Condividere il tuo asciugamano viso: gli asciugamani devono sempre essere personali e cambiati quasi giornalmente: all’interno delle fibre si annidano batteri e sporco che causano brufoli, acne ed impurità.
  • Evita i prodotti da grande distribuzione o da supermercato che contengono tensioattivi aggressivi di origine petrolifera ed a basso costo perché in quel caso puoi creare stress alla pelle del viso.


Se detergere il viso nel modo corretto può sembrare un gioco da ragazzi, ti assicuro che non è così. Ci sono infatti alcuni errori che devi assicurarti di non commettere se non vuoi rischiare di fare un danno alla tua pelle causando invecchiamento precoce e comparsa di inestetismi.


Se la detersione del viso non è fatta nel modo corretto rende vani tutti gli step successivi della routine viso.


Gli accorgimenti da usare sono semplici, ma ti permettono di effettuare una detersione corretta che getta ottime basi per una pelle luminosa, fresca, priva di impurità. 





Errore n. 8

Non usare il Siero Viso

Molte donne non usano il siero viso e dopo la detersione passano direttamente allo step della crema.

Questa ritengo sia una routine di bellezza incompleta ed è una criticità che riscontro molto spesso nelle mie clienti, che frequentemente hanno la pelle disidratata proprio per questo motivo. Questo succede anche se la loro pelle è grassa o mista: anche una pelle che produce olio in abbondanza può essere tranquillamente disidratata (povera di acqua) in profondità.

L’acqua evapora naturalmente dal derma e con la crema creiamo una barriera protettiva che ha lo scopo di proteggere proprio dalla disidratazione. Il siero viso tuttavia ha una funzione ancora più specifica di restituire idratazione alla pelle.

In percentuale un siero ha molti più attivi rispetto ad una crema e per la sua natura liquida, semiliquida o in gel riesce a penetrare molto più rapidamente veicolando in profondità gli attivi, molto più rispetto a quanto riesca a fare una crema.

L’idratazione fornita dal siero è importantissima perché rilascia sulla pelle molecole piccole che possono penetrare in profondità e fornire la necessaria umidità affinché la pelle risplenda. Il siero viso rappresenta, nella skincare giornaliera, un prodotto al quale non si può rinunciare e non andrebbe mai sostituito soltanto con una crema.

Al contrario, la crema implementa la routine e le funzionalità di un siero, ma non lo sostituisce. Usare giornalmente un siero mattina e sera aiuta la pelle a reintegrare l’idratazione e aumentare luminosità e splendore. La crema, applicata sopra il siero, contribuirà invece e sigillare e mantenere intatta l’idratazione sottostante.


Non usare il siero viso mattina e sera contribuisce ad una disidratazione profonda della pelle che a sua volta accelera l’invecchiamento e la comparsa di inestetismi. 


Se non hai sperimentato i benefici del siero per la pelle del viso ti consiglio di provare al più presto ad integrarne uno nella tua routine. Sarà piacevole da usare perché a differenza della crema i sieri viso acquosi non sono mai pesanti e vengono ben accettati dalla pelle, anche con le alte temperature. 


Il siero viso è il tuo passe-partout per una pelle veramente luminosa e tonica. Se hai la pelle delicata o secca o disidratata scegli un siero idratante e dissetante, se hai la pelle grassa scegli un siero astringente, se hai molte macchie scegli un siero schiarente ed illuminante. 


Chiedi consiglio per scegliere quello migliore per tutte le tue esigenze 🙂 sarà il tuo passe-partout per una pelle veramente curata.





Errore n. 9

Non considerare il Collo

Non possiamo fingere che certe parti del corpo non esistano: lo scorrere del tempo riguarda anche collo e décolleté ed è un po’ paradossale dedicarsi con cura maniacale ad applicare sieri e creme fermandosi all’ovale del viso, senza considerare ciò che ci sta sotto.

La pelle del collo è una delle prime che risente della gravità, inoltre ha uno spessore molto sottile e vista la totale assenza di ghiandole sebacee tende ad invecchiare ancora più velocemente della pelle del viso. 

Le rughe del collo possono andare in due direzioni:

  • rughe del collo orizzontali: si formano perché la pelle produce nel tempo meno collagene. Ma attenzione, se stai troppo al sole, fumi e bevi poco possono presentarsi anche molto prima
  • rughe del collo verticali: silenziose traditrici. Sono quelle che si formano perché tieni la testa nella stessa posizione per molto tempo: una situazione che si verifica frequentemente in chi lavora al pc o passa molto tempo col cellulare in mano e la testa reclinata in avanti.

Per evitare che il collo invecchi velocemente puoi fare delle cose importantissime che ti aiuteranno in modo significativo e che sto per svelarti.

  • Detersione Mattina e Sera: il collo va lavato ogni giorno, proprio come il viso. Anche su quella zona si accumulano tossine, sporco ed impurità che la tua pelle raccoglie durante la giornata. Da oggi in poi non fermarti al viso quando fai la detersione.
  • Esfoliazione: una volta a settimana esfolia anche la pelle del collo. Preferisci esfolianti delicati come quelli all'acido mandelico oppure maschere esfolianti. Evita scrub con granelligraffianti e preferisci un gommage, più delicato. 
  • Idratazione Mattina e Sera: applica un siero o una crema ogni giorno, dopo la detersione. 
  • Usa la protezione solare: non dimenticarti mai di applicare la protezione solare anche su collo e décolleté per evitare che queste zone così delicate invecchino precocemente con la comparsa di inestetismi come macchie e rughe profonde. 


La pelle del collo è sottile e delicata e per rallentare in modo totalmente naturale l'invecchiamento rapido necessita di cure ed attenzioni : se vuoi preservarla quanto più possibile dalla comparsa degli anelli applica giornalmente anche sul collo i prodotti che usi per detergere ed idratare il viso e non dimenticarti l'importantissimo step dell'esfoliazione che ti aiuterà ad avere una pelle più luminosa e rinnovata. 



Ed eccoci arrivati al (+1) che ti avevo annunciato all'inizio dell'articolo!  

In quest'articolo ho riassunto i 9 errori principali (e molto frequenti) che dovresti assicurarti di non commettere  se non vuoi rovinare la pelle del tuo viso e spingere l'acceleratore sull'invecchiamento e sulla comparsa degli inestetismi. 

Tuttavia ne esiste ancora uno, probabilmente il più importante: il nostro +1. 

A questo errore molto frequente ho dedicato un mini approfondimento molto utile che si rivelerà addirittura sorprendente per tantissime persone. Se vuoi sapere anche tu qual è l'errore fondamentale da NON compiere quando si parla di cura della pelle (ma che purtroppo conoscono in pochissime persone!) non ti resta che scaricare questo materiale completamente gratuito che ho preparato per te.

Scaricalo Subito!

Non Preoccuparti,

non riceverai mail di SPAM, lo adio almeno quanto te!