CHI SONO

Scrivere di sé non è affatto semplice.  

Mi sembra però doveroso impiegare questo spazio per parlarti di me, chi sono e cosa faccio nella vita.

Moltissime volte ho dovuto presentarmi ai miei lettori. All'inizio sembra sempre molto difficile ma poi succede ogni volta che il mio scritto ne esce arricchito e migliorato perché grazie al mio percorso di crescita sia professionale che come donna posso aggiungere un pezzettino nuovo di me.

Sono una di quelle persone che ama metterci la faccia. Quindi questa non sarà la classica presentazione in cui leggerai quelle noiose parole "siamo un team motivato..."

Io sono Arianna, piacere di conoscerti.

Sono nata a Maggio del 1983, sono mamma di Camilla nata nel 2018 dopo tanti anni di fidanzamento e matrimonio col suo babbo 🙂 

Per qualche strano gioco del destino nel mio DNA qualche gene è impazzito e mi ha regalato una malattia rara ancora oggi senza diagnosi che mi ha portato una serie di innumerevoli problemi di salute sopratutto a livello muscolare.

Il mio purtroppo non è un bel fardello da portare tutti i giorni, ma con gli anni ho imparato a sostenere sulle spalle il peso dei mattoni. Tante volte mi sono chiesta il perché. Perché fosse successo proprio a me. Tuttavia questo genere di domanda non ha mai una risposta giusta, anzi, in realtà non ha mai una risposta.  

Semplicemente si impara a guardare avanti. Oggi guardo mia figlia, la mia bellissima bambina con gli occhi grandi e penso che la vita in fondo, si è già fatta perdonare 😉

Sono una persona forte, ma anche estremamente fragile. Questi due lati del mio carattere, in perenne conflitto, mi hanno sempre spinto con la loro forza opposta in situazioni nuove, nonostante le difficoltà che affronto ogni giorno. Mi sono messa in gioco tantissime volte ed ogni volta in modo diverso.

Lavoro in questo settore da diversi anni ormai.

Ad inizio 2009 mi ero appena laureata  e non avevo le idee molto chiare sul da farsi. Ho iniziato quindi facendo un po' di gavetta e per tre anni ho lavorato al centralino operativo di un'azienda della mia zona.

Ma la mia testa era altrove e io non ero felice. Mi sentivo stretta in quei panni.
Avevo desiderio di poter costruire qualcosa di mio e realizzare un progetto che potesse appartenermi e fosse espressione di me e della mia creatività.

All'epoca ero molto attenta agli ingredienti ed alla provenienza del cibo, sensibile a tematiche come la biosostenibilità ed il consumo consapevole. Fin da piccola ho imparato a leggere le etichette degli alimenti.

La passione per la cosmesi è venuta dopo, ma arrivarci è stato per me inevitabile.

Quando alleni l'occhio e sviluppi un forte senso critico quasi automaticamente lo estendi anche ad altri ambiti della vita. Spesso riflettevo su quanto poco genuini fossero gli alimenti che l'industria alimentare ci vendeva come sani e benefici e quindi, se quella era la realtà del cibo, chissà cosa avrei trovato nella cosmesi!

Mi ricordo esattamente il momento in cui ho svuotato l'armadietto del bagno, ho sistemato i prodotti sulla scrivania e con il computer di fianco ho iniziato ad approfondire cosa fossero gli ingredienti riportati nelle etichette. La delusione è stata cocente. Siliconi, derivati del petrolio, parabeni, disturbatori endocrini, conservanti di sintesi..davvero un brutto calderone di pessimi ingredienti.

Da quel momento ho iniziato a studiare da autodidatta gli ingredienti dei cosmetici ed ho iniziato ad interrogarmi sul perché dovessi spalmarmi sulla pelle prodotti con sostanze nocive, ma anche su quali fossero le alternative a disposizione sul mercato.

Sono approdata così nel mondo dei cosmetici eco-biologici che in Italia è arrivato molto tardi rispetto alla media Europea. Quelli erano gli anni in cui i negozi di biocosmesi in Italia si contavano realmente sulla dita di una mano e comprare questo tipo di prodotti online era visto come un gesto anticonformista da "chi se la vuole un po' tirare!".

In tanti mi vedevano come quella che "vuole fare l'alternativa acquistando robe strane a prezzi carissimi quando in realtà sono tutte truffe"! Quello era - e forse lo è ancora - il pensiero di tante persone. Nel mio percorso di studio e crescita mi sono sentita spesso sola. Quando ti informi e inizi a distaccarti da ciò che tradizionalmente la società vorrebbe tu facessi o tu pensassi, per iniziare a ragionare con la tua testa, non troverai mai troppe persone intorno a te disposte ad ascoltarti.

Mentre gli altri perdevano tempo a giudicare e scuotere la testa, io mi informavo, studiavo, apprendevo e crescevo.


Dopo poco ho aperto il mio primo negozio online e dopo pochi mesi mi sono licenziata dal mio lavoro da dipendente. Ricordo ancora con molta emozione il primo ordine arrivato sullo shop, l'emozione di preparare il pacco da spedire col corriere, l'impegno per apparire professionale nonostante non avessi esperienza e fossi partita proprio da zero.

Ed è stato così che giorno dopo giorno ho appreso come si gestisce uno shop online ma la cosa più preziosa che ho appreso è la conoscenza di questo settore.

Lavoro attivamente online dal 2011, ho avviato diversi progetti nella biocosmesi e conosco molto bene il mio settore, i laboratori, le formule, i produttori e negli anni ho approfondito tantissimo i vari aspetti legati alla mia professione.

Oggi mi porto dietro un bel bagaglio fatto di esperienza, studio e decine e decine di clienti contente, tanto che ho deciso che per me era giunto il momento di fare un upgrade professionale strutturando un progetto totalmente nuovo: Arianna Beauty Routine.

Arianna Beauty Routine è un progetto che unisce la cosmesi biologica e selezionata alle consulenze cosmetiche, personalizzate e su misura

E poi c'è il mio cuore, che metto sempre ovunque. Questo portale è uno strumento che consente a me ed a te che stai leggendo di intrecciare per un po' le nostre vite e instaurare un rapporto di fiducia che ci mantiene umani anche al di là degli schermi 🙂

Curiosa di saperne di più sul mio servizio di consulenza?  <<< CLICCA QUI >>>

A presto, Arianna