È vero che la pelle si abitua alle creme?

Potrebbe succedere anche a te, dall’oggi al domani...o forse ti è già successo.

Mi capita davvero molto spesso di sentire donne che si lamentano che i prodotti che fino a quel momento hanno usato con tanta soddisfazione improvvisamente sembrano non funzionare più. E scatta subito il pensiero "ecco, la mia pelle si è abituata!"

In questo articolo voglio chiarire questo aspetto: capiremo insieme se i cosmetici possono realmente diventare inefficaci e smettere di funzionare e se, per questo motivo, è bene anticipare i tempi e cambiare di tanto in tanto la propria routine viso…oppure si tratta semplicemente di un luogo comune che va smontato.

Diciamoci subito la verità: la pelle non si abitua ai cosmetici. Non succede mai!

È semplicemente impossibile perché la pelle non diventa immune all’efficacia di un prodotto. Ogni volta che applichi una crema o un siero sul viso i recettori della pelle lo assorbiranno e con un processo immediato quel cosmetico inizierà a svolgere la funzione per cui è stato formulato (illuminare, schiarire, idratare, ricompattare, liftare…).

Questo è valido a patto che si tratti di un prodotto formulato bene e con principi attivi utili per la cura della pelle. In caso di prodotti dalle formule vuote e prive di ingredienti utili, allora in quel caso è normale che non funzionino o funzionino poco.

Se hai acquistato prodotti che consiglio e che personalmente scelgo e filtro, non corri questo rischio perché non ci sono prodotti mal formulati. Se invece non ti sei affidata ma preferisci il fai-da-te e non sei particolarmente esperta in materia, allora il rischio è più alto.

Quindi: abbiamo chiarito subito che la pelle non si immunizza ai prodotti e non li rende inefficaci.

Tuttavia capita molto spesso di leggere o sentire (magari sarà già capitato anche a te) che dall’oggi al domani quel prodotto che ci piaceva tantissimo inizia improvvisamente a diventare insignificante o abbiamo l’impressione che non funzioni più, ma attenzione, sottolineo: abbiamo l’impressione.

Sono 2(+1) gli scenari che possono verificarsi: vediamoli insieme!

SCENARIO NUMERO 1:  adattarsi al cambiamento

La prima situazione che può verificarsi è che la pelle ha semplicemente e giustamente variato le sue esigenze nel corso del tempo ed ha bisogno di ingredienti ed attivi differenti per soddisfarle.

La tua pelle è un organo vivente che si evolve nel tempo:  l’età, il clima, gli ormoni, lo stress, l’alimentazione, sono tutti fattori che possono contribuire a un cambiamento nel modo in cui i cosmetici funzionano e si comportano sulla pelle.

Non c’è quindi nessun mistero dietro al motivo per cui, misteriosamente un prodotto non va più bene sulla tua pelle: è normale, normalissimo, fisiologico!

Ci saranno sicuramente momenti come ad esempio il ciclo mestruale in cui la crema viso che ti piace tanto e usi con soddisfazione inizia a sembrarti pesante o ti da l’impressione che la tua pelle non la sopporti ed inizi a rispondere con brufoli ed impurità.

Capita.

Non dimenticare che dietro la formazione di impurità c’è sempre uno stimolo ormonale, ma il cosmetico va adattato a questa nuova necessità, magari usando in quel periodo una crema più astringente o semplicemente usando solo un siero idratante per non appesantire la pelle e aumentando la frequenza delle maschere.

In corrispondenza di eventi ben precisi è quindi perfettamente normale che qualcosa cambi.

 

SCENARIO NUMERO 2:  finito l’impeto rimane la quotidianità


Tuttavia può verificarsi anche un secondo scenario. Hai visto un miglioramento visibile quando hai iniziato una nuova routine viso ma dopo non hai notato più niente. 

Questo però non implica che necessariamente le tue esigenze siano differenti. Quello che accade frequentemente è che ci si dimentica totalmente com’era l'aspetto della pelle prima di iniziare a utilizzare nuovi prodotti.

Ti faccio un esempio per aiutarti a capire meglio questo concetto: se il tuo obiettivo è illuminare la pelle ed hai iniziato ad utilizzare la giusta combinazione di prodotti - ad esempio un gel esfoliante agli acidi della frutta abbinato ad un siero schiarente alla Vitamina C o un Siero illuminante come quello della mia linea – si verificherà una situazione di questo tipo.

I primi risultati saranno immediati e in poche settimane sentirai proprio di aver cambiato la situazione. Questo tipo di prodotti lavora per schiarire ed uniformare il colorito: i primi risultati sono sempre strabilianti e ti faranno esclamare wow, mentre quelli sul lungo periodo non ci fanno più esultare di gioia.

Dopo l’effetto wow, lo wow non sarà più tutti i giorni. La tua pelle tuttavia starà molto bene e sarà in forma.

Questo succede perché dopo i primi cambiamenti sensazionali cambia anche la tua percezione e ci si abitua alla nuova bellissima situazione tanto da non avere più chiaro com’era quella di partenza. Questo ci induce a pensare che i prodotti non stiano più funzionando, ma in realtà quello che stanno facendo è mantenere il risultato nel lungo periodo, che peraltro è la cosa più complicata da fare.

È importante quindi capire se la tua pelle si è semplicemente normalizzata oppure se veramente i prodotti sono da variare.


Come si fa a capire a quale scenario si appartiene?

Per capire la sottile differenza tra i due scenari devi imparare ad osservarti di fronte allo specchio.

Se la tua pelle sta bene, è in forma, è compatta luminosa, idratata non ha rossori, non ha grossi sfoghi di impurità, non è grigia, ti vedi e ti senti bene ma ti sembra che i prodotti non funzionino più, allora si sta verifica lo scenario 2: hai raggiunto una normalità che non ti farà più esclamare wow, ma i tuoi cosmetici lavorano giornalmente per contribuire al mantenimento del benessere.

Se invece osservandoti noti che dopo aver usato un certo prodotto la tua pelle reagisce male, si arrossa, si secca o si lucida oppure hai delle sensazioni fastidiose applicando qualcosa che hai sempre usato e percepisci che qualcosa è variato si sta verificando lo scenario 1 : è necessario fare qualche cambiamento nella tua routine per assecondare le nuove esigenze della tua pelle.


Quando e come variare la routine?


Non è necessario cambiare totalmente la routine sostituendo tutti i prodotti, ma è importante partire con piccoli aggiustamenti per seguire gli andamenti ormonali o stagionali anche con la pelle.

Per fare queste sostituzioni in autonomia è necessario avere un occhio allenato ed esperto quindi bisogna saper interpretare prima di tutto le nuove esigenze (sei in grado di capire se la tua pelle si è seccata? disidratata? È diventata asfittica?).

Una volta capite le esigenze bisogna essere abili a sostituire i prodotti un po’ alla volta. Spesso è sufficiente variare un paio di prodotti per sistemare la situazione oppure alternarli in determinati periodi del mese. Un occhio esperto può aiutarti a fare le scelte giuste senza sbagliare. 

il fai-da-te è sempre rischioso!

  • corri un rischio altissimo di comprare prodotti inadatti
  • corri un rischio altissimo di gettare i soldi e non rimanere soddisfatta
  • corri un rischio altissimo di non ottenere risultati di nessun tipo

E se mi annoio e volessi cambiare la routine per sfizio?

Se ti piace variare la routine viso perché sei attratta dal provare cosmetici sempre nuovi, l’unico consiglio che posso darti (e che ripeto spesso) è di non cadere in tentazione di fare un "usa e getto cosmetico".

Soprattutto se qualcosa ha funzionato e quando lo applichi la tua pelle sta tuttora bene, ti consiglio di non stravolgere completamente la tua routine. Piuttosto inizia sostituendo uno o due prodotti, ma fallo lentamente.

Se sei facile alla noia, gioca con le Maschere Viso: sono un ottimo modo per introdurre un piccolo cambiamento e avere nuove soddisfazioni: ti toglierai lo sfizio della novità ma senza stravolgere la routine di base. Daranno una spinta immediata ma senza interrompere o contrastare i risultati della tua routine quotidiana.

Adesso tocca al (+1)!

Lo Scenario 3: sii realistica 😉

In questo scenario potresti non avere aspettative realistiche su ciò che possono fare o non fare i prodotti per la cura della pelle.

La pelle non è una lavagna, gli inestetismi non sono scritti col gessetto e finita la giornata non possiamo cancellarli. Nel mondo reale dove non esistono filtri di instagram è impossibile stravolgere completamente la propria pelle e ottenere un effetto bambola di porcellana quindi è importante prima di tutto una sana dose di auto-accettazione.

Soltanto quando si accetta che i cosmetici non possono fare miracoli ma aiutano tantissimo, si ha la giusta obiettività per valutarne i risultati.

Mi vengono in mente le macchie della pelle: è realistico aspettarsi che una routine viso incentrata sullo schiarire le macchie le tolga completamente? La risposta purtroppo è no. Ma si possono migliorare tantissimo, l’importante è esserne consapevoli.

Mi viene in mente Paola Turani, la conosci?

Modella e influencer da 2 milioni si followers su instagram. Bella, bellissima, una di quelle donne che sembrano provenire da un pianeta alieno. Ma gli alieni non esistono e la perfezione è ben lontana da questo mondo. Dietro ai filtri, ovviamente 😉

Qualche settimana fa aveva pubblicato le foto del suo viso senza filtri mostrando la realtà delle cose: una macchia marrone di grosse dimensioni sulla fronte, in tutta la zona centrale. La copre col trucco e con i filtri ovviamente.

Ma nella vita vera quella macchia c’è e probabilmente dipende anche da abitudini cosmetiche scorrette. Quella macchia lei non può cancellarla. Potrà migliorarla tantissimo, ma non eliminarla totalmente.

Mi piaceva portare questo esempio per significare che gli inestetismi le hanno tutte, chi più chi meno. Ed i cosmetici che funzionano come una gomma da cancellare non esistono. Quindi, è realistico aspettarsi che aiutino, ma non che ci stravolgano.

Vivere è apprezzare ciò che siamo e, nello stesso tempo, cercare di raggiungere sempre nuovi e migliori modi di vivere.

Ricapitolando: in questa articolo abbiamo chiarito che la pelle non si abitua mai ai cosmetici, ma piuttosto cambia le sue esigenze. La routine viso va variata in base a questo, ma procedendo a piccoli passi, senza stravolgerla di punto in bianco. Abbiamo visto anche quanto è importante capire se si è raggiunto una normalizzazione nel benessere della propria pelle e quindi se manca l'effetto wow quando usiamo un cosmetico è perché fondamentalmente, la nostra pelle è in salute. Oppure se abbiamo aspettative troppo alte perché vorremmo che i cosmetici ci cambiassero letteralmente la pelle.


A presto, Arianna

Come può aiutarti 

una Face Therapist

per la bellezza del tuo viso?